Decreto del presidente del consiglio dei ministri (dpcm) 22 marzo 2020

Il Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 22 marzo 2020 dispone misure urgenti per il contenimento del contagio da coronavirus sull’intero territorio nazionale

➡ Le principali misure previste sono le seguenti:

📌 Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1, le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, le attività che erogano servizi di pubblica utilità e a l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari. Resta fermo, per le attività commerciali, quanto disposto dal DPCM dell’11 marzo 2020 e dall’ordinanza del ministro della Salute del 20 marzo 2020;

📌 Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del presente decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza;

📌 È fatto divieto a tutte le persone di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati dal Comune in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è soppresso il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;

📌 Tutte le disposizioni producono effetto dalla data del 23 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020. Le stesse si applicano, cumulativamente a quelle di cui al DPCM dell’11 marzo 2020 nonché a quelle previste dall’ordinanza del ministro della Salute del 20 marzo 2020 i cui termini di efficacia, già fissati al 25 marzo 2020, sono entrambi prorogati al 3 aprile 2020.

Il testo integrale del Decreto è consultabile a questo link: http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/dpcm_20200322.pdf

Audiosafety