È insufficiente il dvr che indichi il pericolo ma non le cautele per farvi fronte

È insufficiente e addirittura “singolare” l’indicazione, nel documento di valutazione dei rischi, di un rischio specifico, qualora non sia accompagnata da alcuna indicazione in positivo su come agire nella situazione di rischio. In particolare nel DVR oggetto del procedimento veniva segnalato il pericolo connesso alla scelta di guidare con le mani all’interno del mandrino di un tornio i carichi sospesi durante le operazioni di caricamento dei rulli, ma non veniva fornita alcuna indicazione cautelare sulle modalità e cautele da usare per orientare i carichi. Viene così meno una delle funzioni fondamentali della complessa serie procedimentale connessa alla valutazione dei rischi, e cioè quella improntata all’individuazione delle misure prevenzionali che devono cautelare le operazioni lavorative il cui rischio sia stato positivamente apprezzato.

sentenza per esteso

Audiosafety